Iscriviti alla nostra newsletter:

Easy Rider

Tour di 15 giorni

Nella storia cinematografica nessun film ha avuto un impatto così profondo nel mondo del motociclismo come il famoso “Easy Rider”. Quando venne proiettato per la prima volta nel 1969, Easy Rider fu il primo film a svelare a tutto il mondo l’essenza di un viaggio in moto in tutta libertà, in America. Dal 1969 non è esistito uomo al mondo che non abbia voluto essere “Billy” o “Wyatt”, guidando lungo le immense strade americane a bordo di una “Captain America”, anche solo per un giorno o due. Quarantatré anni dopo l’uscita del film, “Easy Rider” è ancora considerata la quintessenza delle pellicole motociclistiche e continua a tenere vivo il sogno di un’esperienza di libertà su due ruote lungo le strade aperte degli Stati Uniti.

Eccovii l'opportunità di ripercorrere l’esatto itinerario di Easy Rider, per un viaggio unico. In collaborazione con Sony Pictures e con alcuni esperti del film, come Alan “Mr Zipp” Dunn, per disegnare un tour autentico, seguendo l’esatto percorso fatto da “Billy” e “Wyatt” durante le riprese del film. Dalle Highways della California meridionale alle inesorabili profondità della Death Valley; dalla storica Route 66 fino alla città del jazz e del blues, New Orleans.

Il Tour Accompagnato Easy Rider vi fa rivivere il sogno di un viaggio sempre atteso e desiderato. Le nostre guide non solo vi condurranno su strade che ricorderete per sempre, ma vi sveleranno anche i retroscena del film, le storie più misteriose che ci sono state narrate dal regista del film, prima della sua morte, per vedere insieme le vere location del film. Una volta terminato il tour, potrete dire di essere dei veri… Easy Rider!

Route 66

PROGRAMMA DI VIAGGIO

15 giorni / 14 Notti
4.376 km
Stagioni: Primavera, Estate, Autunno
Temperature: tra i 13°C ed i 41°C

1° Giorno: Arrivo a Los Angeles
Benvenuti a Los Angeles, la Città degli Angeli. Trascorrete il primo pomeriggio rilassante in piscina godendovi le meravigliose visuali della città di Los Angeles, prima di incontrare i vostri compagni di viaggio alle 17.00. Berremo un drink tutti insieme per poi dirigerci nel nostro locale preferito per mangiare qualcosa sorseggiando alcuni drink. Non c’è modo migliore che cenare insieme per conoscere le persone con le quali si condividerà la strada per le due settimane successive. Wyatt e Billy non avrebbero fatto diversamente! Domani si parte per l’avventura.

2° Giorno: Los Angeles - Death Valley, CA - Km.: 470
Oggi bruciamo moltissimi km, ma non ce ne accorgeremo pensando a cosa ci aspetta. Dopo aver preso le moto a Los Angeles, percorriamo 3 km circa in direzione dell’aeroporto di Los Angeles, dove venne filmato il primo leggendario scambio di droga che finanziò il famoso viaggio. Da qui puntiamo verso nord, in direzione della vasta, immensa e fatale Death Valley. I deserti e le vallate della California nascondono molti dei segreti di EasyRider e li scopriremo uno ad uno. Questo è il tratto di strada da dove sono partiti Billy e Wyatt, e ci sono numerose storie da raccontare con vari edifici che sono rimasti intatti ed uguali come all’epoca del film, 40 anni fa. Stanotte mangiamo intorno ad un falò e, bevendo qualche drink insieme, vi raccontiamo altri aneddoti, per poi suonare la chitarra sotto una coperta di stelle brillanti come non le avete mai viste prima d’ora. Non c’è niente di più stupefacente di una notte nella Death Valley.

3° Giorno: Death Valley - Barstow, CA - Km.: 287
Di prima mattina, quando l’aria nella Death Valley è ancora fresca riprendiamo le nostre moto verso la città di Barstow, famosa località della Route 66, esattamente come Billy e Wyatt. Per quelli che vogliono immergersi  totalmente nell’esperienza EasyRider, ci fermeremo lungo un solitario lembo di terra di fronte ad un familiare edificio fuori da Ballarat, California, per poter ammirare un ultimo bel panorama prima di lasciare l’ovest, in una nuvola di polvere sulla strada che ci porta verso il Mojave Desert. Tra la Death Valley e Barstow si trova infatti una vasta area del Mojave Desert – uno dei luoghi più solitari del pianeta - costellato da rovine di piccole città che hanno cavalcato l’onda del successo durante l’epopea della Route 66, con la famosa migrazione ad Ovest della Dust Bowl. Questa sera festeggiamo l’icona della Route 66: il famosissimo  “Bagdad Cafè”!

4° Giorno: Barstow - Needles, CA - Km.: 246
Solleviamo la polvere d3al Bagdad Café e continuiamo il nostro percorso insieme a Wyatt e a Captain America lungo uno dei tratti più isolati della Route 66. Questa zona è rimasta uguale al 1969, con caratteristici motel abbandonati, vecchie stazioni di rifornimento e cassette della posta situate lungo la strada, senza case sullo sfondo. Siamo nel cuore del Mojave Desert e potete sentire scorrere nelle vostre vene lo spirito EasyRider. La sensazione di libertà vi travolge come la pioggia del deserto mentre guidate lungo una strada apparentemente senza fine. Termineremo la giornata con una nuotata rilassante nelle acque calde del Colorado River, prima di tornare in città. Needles era la città dove la crew del film soggiornò per una notte e i nostri storici EasyRider condivideranno con noi altre storie segrete, passeggiando in città fino ad arrivare in hotel.

5° Giorno: Needles - Flagstaff, AZ - Km.: 348
Questa mattina lasciamo alle nostre spalle Needles, solcando l’enorme Colorado River lungo la Route 66. Vedremo il famoso ponte attraversato dai protagonisti del film e successivamente visiteremo una città dell’ovest americano, Oatman, in Arizona. Qui i fantasmi dei minatori del passato e i cunicoli selvaggi delle miniere sono ancora presenze magnetiche. Successivamente vedremo altre location del film, battendo le strade, attraverso gli alberi delle Sacred Mountains, dove Billy e Wyatt non vennero accettati per pernottare in una stanza, nelle prime scene del film. Il Pine Breeze Inn, reso famoso proprio grazie ad EasyRider, è aperto ancora oggi e ci fermiamo per farci raccontare altre storie ed ammirare splendide foto prima di arrivare a Flagstaff. Il neon “No Vacancy” che il proprietario del Pine Breeze Inn accese quando vide Billy e Wyatt, si trova oggi in un piccolo bar lungo la strada, dove ci fermiamo a bere qualcosa. Al quinto giorno ripercorreremo molti momenti del film ed ammireremo posti fantastici; assicuratevi perciò di portare con voi la vostra macchina fotografica, ripulire le vostre scarpe dalla polvere e rinfrescatevi il viso con acqua fresca prima di partire alla volta di Flagstaff.

6° Giorno: Flagstaff - Monument Valley, UT - Km.: 311
Da Flagstaff ci dirigiamo a nord, attraverso le terre degli Indiani Paiute, dove grandi spazi all’aperto permettono di guidare lungo distese molto affascinanti. Attraverso il Waputki National Monument ammireremo le rovine Indiane dove Billy e Wyatt si fermarono per riposare; visiteremo anche la famosa location di Sacred Mountain dove venne girata la celebre scena della stazione di rifornimento. Dopo poche ore ci troveremo invece a guidare attraverso le meravigliose e immense rocce di arenaria della Monument Valley. Verremo guidati in un tour privato nel cuore del Monument Valley Tribal Park insieme a guide locali Navajo. Ci rilasseremo poi intorno ad un bel falò, ballando ed ascoltando la mistica musica Navajo, gustando i tradizionali “Navajo Tacos” all’ombra delle immense rocce al tramonto. Questo è un luogo mistico e lo spirito di Billy e Wyatt non è mai stato così vivo. 

7° Giorno: Monument Valley - Farmington, NM – Km.: 209
Il tour Easy Rider continua seguendo Billy e Wyatt attraverso uno dei più affascinanti percorsi del sud-ovest, il Four Corners, un luogo che tutti gli appassionati di moto sognano di vedere. Potreste sembrare un po’ ridicoli calpestando i confini del Colorado e del New Mexico mentre le vostre mani si troveranno allo stesso momento tra lo Utah e l’Arizona. Senza dubbio una foto unica da mostrare a parenti ed amici al vostro ritorno a casa! Più tardi proseguiremo lungo il percorso di EasyRider fino alla tranquilla città di Farmington, nota per le sue viste mozzafiato e gli antichi saloon tipici dell’ “Old West”.

8° Giorno: Farmington - Taos, NM – Km.: 345
La strada da Farmington a Taos è semplicemente epica. Lo scenario è meraviglioso e vi sembrerà d’essere in una scena del film EasyRider. Taos è una città di montagna del New Mexico ricca di storia e cultura dei Nativi d’America; numerosi sono i luoghi in cui sono state effettuate alcune memorabili riprese del film: dalle scene della comunità hippy a quelle della prigione. Tutti questi momenti sono stati ambientati nel cuore della città di Taos, che visiteremo in questa giornata eccezionale.

9° Giorno: Taos - Amarillo, TX – Km.: 483
Ancora più bello è il tratto di strada che ci conduce da Taos ad Amarillo. La nostra prima sosta è la città di Las Vegas, nel New Mexico. Il momento dell’uscita dalla prigione di Billy e Wyatt è stato girato qui e non potevamo perderci una visita in questo luogo storico per chi ha amato il film EasyRider. Questo è uno dei nostri posti preferiti per far foto e di solito riusciamo ad incontrare la gente locale presente al momento delle riprese, che ci narra affascinanti storie dei motociclisti hippy che transitavano qui negli anni '60. Se ricordate, questa è la scena in cui il personaggio interpretato da Jack Nicholson, “George,” prende la sua prima bevanda alcolica della giornata dicendo: “Nic Nic Nic...Fut Fut Fut…Indiani!” Questa sera, arrivando ad Amarillo, assicuratevi di prendere un ottimo Jim Beam e un toast al vecchio DH Lawrence. Se siete così pazzi e scatenati come la crew del film, potreste anche decidere di dormire all’aperto, in tenda. Il nostro ultimo momento della giornata in New Mexico è una visita fuori dalla città di Coyote dove venne girata la sequenza “Se vuoi diventare un Uccello”. Stanotte dormiremo nel nostro hotel preferito di Amarillo, Texas: l’hotel Ambassador. I nostri amici della Big Texan Steakhouse ci verranno a prendere in hotel con una flotta di Cadillac molto “vintage” e cucineranno le più grandi e più succulente bistecche del Texas! 

10° Giorno: Amarillo - Abilene, TX – Km.: 462
L’unico momento in cui avremo difficoltà a percorrere l’esatto itinerario EasyRider è la tratta dal New Mexico alla Louisiana. La storia vuole che il cast e la crew si divisero prendendo strade diverse attraverso gli stati del Texas e dell’ Oklahoma per arrivare in Louisiana, dove vennero poi girate le scene finali. Secondo alcuni racconti, questa scelta venne presa per poter dare alla crew ed al cast la possibilità di riposarsi dallo stile di regia tirannico di Dennis Hopper. Un membro della crew abbandonò il film a metà riprese per colpa dell’aggressività e dell’avventatezza del regista, tanto da ritenere opportuno lasciare andare la crew in autonomia verso New Orleans. Il nostro tour ci conduce attraverso il cuore del “Texas Panhandle”  - la parte più settentrionale dello stato - e nella città storica di Abilene, una località autentica, di piccole dimensioni, che vi metterà la voglia di avere più tempo per poterla visitare.
  
11° Giorno: Abilene - Austin, TX – Km.: 354
Continuando il nostro percorso verso New Orleans, non abbiamo avuto alcun dubbio nell’includere una notte nella nostra città preferita del Texas, Austin, capitale mondiale della musica. Il nostro hotel è nel cuore della Sixth Street, nel quartiere musicale e permette di camminare di bar in bar tutta la notte, ascoltando la migliore musica dal vivo dello stato. Se amate la musica non vorrete mettervi subito in viaggio la mattina dopo, ma se non siete grandi fan musicali non vi preoccupate, ci aspetta una grande giornata in moto. La leggenda vuole che Peter Fonda abbia dormito un paio di notti nella Sixth Street di Austin mentre si dirigeva verso New Orleans e abbia fatto chiusura in due bar: si tratta quasi di un record considerando che molti dei bar sulla Sixth rimanevano aperti 24 ore su 24 durante gli anni 60!

12° Giorno: Austin - Lake Charles, LA – Km.: 467
Alcune delle scene più famose e memorabili di EasyRider vennero girate nel sud della Louisiana; oggi iniziamo il nostro percorso verso est lasciando il Texas, per dirigerci verso il profondo sud. Ci aspetta un percorso lungo ma ci sembrerà di volare sapendo quello che ci attende. Infatti arriviamo finalmente in Louisiana che, con tutto il suo fascino, le sue paludi e i suoi locali, sembrerà una terra straniera se paragonata ai luoghi che abbiamo visto fino ad ora. Fuori New Orleans, Lake Charles è una delle migliori città della Louisiana. Beviamo qualche bevanda tipica locale e viviamo l’esperienza del chiaro di luna se toccati dagli “spiriti delle paludi”. Lake Charles diventa ancora più viva di notte e ci da l’opportunità di assaporare quello che ci aspetterà seguendo le orme di Billy e Wyatt verso New Orleans.

13° Giorno: Lake Charles - New Orleans, LA – Km.:394
Una delle ragioni per le quali EasyRider è diventato così famoso entrando a far parte dei film più classici, è legata all’ultima scena che lascia inevitabilmente senza parole: Billy e Wyatt vengono infatti uccisi a colpi di pistola da alcuni locali. Quella scena venne girata in una vera via, appena fuori da Krotz Springs, Louisiana. Oggi percorriamo quella stessa strada e ci fermiamo nell’esatto punto in cui vennero girate le scene conclusive di EasyRider, per vedere da vicino e ricordare l’impatto molto profondo che questo film ha avuto nella vita di tutti gli appassionati motociclisti. Non avreste mai immaginato che due personaggi fittizi di un film potessero apparire così reali come in questo luogo. Immergetevi in quest’esperienza. Concludiamo la giornata con un rapido percorso che ci conduce a New Orleans. Esatto, New Orleans, dobbiamo aggiungere altro?

14° Giorno: New Orleans Giornata libera – Km.: 0
Come potete immaginare, New Orleans è diventata una vera Mecca per gli appassionati di moto dopo la “prima” di EasyRider nel 1969. La scena del bordello e del cimitero furono il perfetto matrimonio tra la cultura hippy e l’emergente cultura dei biker di fine anni ’60. Billy e Wyatt hanno vissuto la loro vita alla ricerca della libertà e New Orleans è stata lo scenario perfetto per la conclusione di questo film, con alcune scene leggendarie. La nostra esperienza in questa città non sarà forse psichedelica come lo è stata nel caso dei personaggi di EasyRider, ma sarà comunque memorabile. Vedremo i luoghi tipici di New Orleans visitando le strade ed i locali dove sono stati girati gli ultimi attimi del film. New Orleans è come un organismo vivente e vi entrerà nel cuore, ora dopo ora. Non ci vorrà molto tempo nel Quartiere Francese per capire i motivi per i quali New Orleans ha svolto un ruolo fondamentale per il film. Oggi mangeremo aragoste, gumbo e ci divertiremo con una festa epica, per ricordare questi giorni trascorsi insieme. Brinderemo a Billy, Wyatt, George e,ovviamente, all’uomo che ha permesso tutto questo, Dennis Hopper.

15° Giorno: New Orleans PARTENZA – Km.: 0
Congratulazioni: avete vissuto un sogno che molti fan del film EasyRider non realizzeranno mai. Cos’altro vi aspetta? La Route 66? Il Wild West? Sturgis? Il tour dal Canada allo Yellowstone? E’ solo questione di tempo: presto tornerete a guidare lungo le strade del Nord America...

 

DETTAGLI DEL TOUR

DATE DI PARTENZA
su richiesta

QUOTE
• Euro 5.600,00 a persona (1 persona + 1 moto + 1 camera)
• Euro 3.200,00 a persona (2 persone + 1 moto + 1 camera)
• Euro 4.200,00 a persona (2 persone + 2 moto + 1 camera)

LA QUOTA COMPRENDE
• 14 Pernottamenti in Hotel
• Noleggio moto (richiedi info per verificare i modelli disponibili)
• Chilometraggio Illimitato
• Benzina e Olio
• Cena di benvenuto (1° giorno)
• Cena di addio (14° giorno)
• Casco a stelle e striscie "Captain America" per il pilota
• Casco per passeggero
• 14 prime colazioni
• Accompagnatore parlante inglese
• Tasse Locali
• Parcheggi in Hotel
• Ingresso ai Parchi Nazionali
One-Way fees
• Giacca di pelle "Easy Rider"
• Veicolo di supporto con moto di riserva e spazio per i bagagli aggiuntivi
• Sovratassa Ambientale del 5.5%
• Assicurazione medico/bagaglio

NOTE
SI RICORDA CHE PER I VIAGGI NEGLI STATI UNITI E’ INDISPENSABILE POSSEDERE LA CARTA DI CREDITO.
N.B. Tariffe soggette a riconferma all’atto della prenotazione.
La quotazione è stata sviluppata in relazione al cambio € 1 = 1,30 USD.
Eventuali variazioni oltre il 3% comporteranno una revisione del preventivo in oggetto.

 

GRUPPI

Se siete un gruppo di almeno 10 motociclisti (10 moto noleggiate) sarà possibile avere il tour in ESCLUSIVA con una guida parlante italiano.

Gli Stati Uniti da est a ovest, da Chicago a Los Angeles lungo la celebre Route 66, una delle prime Highway federali, aperta l’11 novembre 1926, come collegamento da Chicago per le spiaggie di Santa Monica in California, lungo un percorso di 2.447 miglia/3.755 km. Venne lentamente dismessa fino al 1980, soppiantata da strade più moderne. Dal 1990 è stata recuperata in gran parte ed è diventata la “Historic Route 66”, una strada che ancora affascina e colpisce l’immaginazione!

TOUR DI GRUPPO 15 giorni/14 notti
con guida-accompagnatore italiano/spagnolo

VISITE PRINCIPALI: Chicago, Springfield, St. Louis, Tulsa, Oklahoma City, Amarillo, Albuquerque, Santa Fe, Flagstaff, Las Vegas, Santa Monica

  • DURATA: 15 giorni/14 notti
  • INIZIO/FINE: Chicago/Santa Monica
  • GUIDA: guida-accompagnatore locale di lingua italiano/spagnolo
  • PASTI INCLUSI: no
  • PARTENZE GARANTITE: si
  • TRASPORTI: tutto il tour in autopullman privato
  • QUOTA: € 2.255 per persona in doppia, solo tour, esclusi voli intercontinentali (tutti i dettagli quote nella tabella a fine pagina)
DATE DI PARTENZA 2013

GIOVEDI’ 18 LUGLIO
GIOVEDI’ 15 AGOSTO

 

 

 

 

 

 

PROGRAMMA DEL TOUR:
1° giorno
giovedì • arrivo a Chicago 

 

Arrivo individuale a Chicago e sistemazione in hotel (trasferimento non incluso). Resto della giornata a disposizione per ambientarsi in città. Pernottamento.
Nella foto: Chicago

2° giorno
venerdì • Chicago

 

In mattinata, incontro con la guida ed il resto del gruppo e visita di Chicago, una città davvero incantevole ed interessante, coi suoi imponenti grattacieli ed il suo Loop, il centro cittadino che prende il nome dal tracciato della ferrovia sopraelevata. Si visiterà il Grant Park, l’area verde tra il Loop ed il lago Michigan, che ospita la Buckingham Fountain, uno dei simboli della città ma anche una delle fontane più grandi al mondo. Si passerà, naturalmente, anche per il Millenium Park, altro simbolo di Chicago. Questo parco è molto ampio, quasi 25 ettari di superficie ed è stato inaugurato da pochi anni. Qui si trova The Bean – il fagiolo, una scultura di oltre 100 tonnellate di acciaio, soprannominata così dai cittadini per via della forma che ricorda appunto un fagiolo e sicuramente una delle sculture moderne più conosciute e fotografate dai turisti. Le curve della scultura e la lucidità dell’acciaio permettono delle bellissime riflessioni dello skyline della città e dei passanti, in modo da creare continui giochi di immagini e forme così particolari da restarne incantati. Non dimenticate la macchina fotografica! Si attraverserà poi anche la Michigan Avenue, l’elegante strada che costituisce l’asse principale della città. Pomeriggio a disposizione per passeggiare per il centro o fare un pò di shopping. Pernottamento.
Nella foto: Chicago, Millenium Park

3° giorno
sabato • Chicago (Illinois) / Springfield (Illinois)

 

Oggi si inizierà il vero e proprio viaggio “on the road”! Partenza infatti in direzione di Springfield, in Illinois, percorrendo la madre di tutte le strade americane: la mitica Route 66, che collega Chicago alla spiaggia di Santa Monica, in California. A Springfield si trova la Lincoln Home, la casa che ospitò Abraham e Mary Lincoln dal 1844 al 1861, data del loro trasferimento alla Casa Bianca. Sistemazione in hotel e pernottamento.
Nella foto: Springfield, Lincoln Home

4° giorno
domenica • Springfield (Illinois) / St. Louis (Missouri)

 

Proseguimento del viaggio per St. Louis, nel Missouri, la città più grande lungo la Route 66. Punto di riferimento della città è il Gateway Arch, un arco argenteo e scintillante che sorge lungo il fiume Mississipi. Aperto al pubblico nel 1965, simboleggia il ruolo storico svolto da St. Louis come porta d’accesso per l’Ovest. Sistemazione presso l’hotel Best Western o similare e pernottamento.
Nella foto: St. Louis

5° giorno
lunedì • St. Louis (Missouri) / Springfield (Missouri)

 

Proseguimento per Springfield, nello Stato del Missouri, riconosciuta come il luogo di nascita della Route 66, dove il passato ed il futuro si incontrano. Sistemazione in hotel e pernottamento.

6° giorno
martedì • Springfield (Missouri) / Tulsa (Oklahoma)

 

Proseguimento per Tulsa, nello Stato dell’Oklahoma. Il suo bel centro conserva edifici in stile art deco. Tra tutti il Philcade Building e la Boston Avenue United Methodist Church sono sicuramente di pregio eccezionale. Sistemazione in hotel e pernottamento.
Nella foto: Tulsa, Methodist Church

7° giorno
mercoledì • Tulsa (Oklahoma) / Oklahoma City (Oklahoma)

 

Proseguimento per Oklahoma City, una tappa interessante lungo la Route 66, sede del fantastico “National Cowboy & Western Heritage Museum”, vero e proprio “tripudio” di stivali e cappelli da cowboy! Questo museo infatti ospita delle collezioni d’arte di epoca western, una collezione di pistole appartenute al famoso attore John Wayne e delle riproduzioni a grandezza naturali che spiegano come si svolgeva la vita all’epoca dei pionieri del selvaggio west. Sistemazione in hotel e pernottamento. .
Nella foto: Oklahoma City, National Cowboy Museum

8° giorno
giovedì • Oklahoma City (Oklahoma) / Amarillo (Texas)

 

La meta di oggi è Amarillo, nello stato del Texas. Da non perdere il Cadillac Ranch, una scultura all’aperto composta dall’allineamento di dieci auto rottamate, di marca Cadillac, messe in modo tale da dare l’impressione di essere piantate nel terreno. Sistemazione in hotel e pernottamento.
Nella foto: Cadillac Ranch

9° giorno
venerdì • Amarillo (Texas) / Albuquerque (New Mexico)

 

Proseguimento del viaggio per lo Stato del New Mexico che vanta testimonianze delle tre culture dominanti nel Paese: i nativi d’America, gli ispanici e gli inglesi. Arrivo ad Albuquerque, con le sue belle case secolari che si susseguono lungo la vivace Old Town. Sistemazione in hotel e pernottamento.
Nella foto: Albuquerque

10° giorno
sabato • Albuquerque / Santa Fe / Albuquerque (New Mexico)

 

Partenza per la capitale del New Mexico: Santa Fe, che è uno degli insediamenti più antichi degli Usa ma anche una città moderna e dedita all’arte. Qui infatti risiedono diversi pittori, scultori e fotografi. Si trovano molte gallerie d’arte e musei e vi si svolge il famoso Indian Market, un mercatino dove giungono i commercianti indiani che vendono gioielli ed oggetti di ceramica. Nonostante le dimensioni ridotte, si può decisamente dire che Santa Fe è una città cosmopolita e sofisticata! Al termine della visita, rientro ad Albuquerque e pernottamento.
Nella foto: Santa Fe

11° giorno
domenica • Albuquerque (New Mexico) / Flagstaff (Arizona)

 

Proseguimento del viaggio per raggiungere Flagstaff, in Arizona, via Gallup, classica tappa della Route 66 e centro di scambio tra i Navajo e gli Zuni. Questi ultimi sono conosciuti soprattutto per i loro raffinati oggetti in argento lavorato. Si entra quindi in Arizona incontrando Holbrook, nella contea di Navajo. Arrivo a Flagstaff e sistemazione in hotel. Pernottamento.

12° giorno
lunedì • Flagstaff (Arizona) / Las Vegas (Nevada)

 

Partenza per Las Vegas, la scintillante capitale del gioco d’azzardo e l’unico luogo al mondo dove si possono incontrare, a poca distanza tra loro, perfette imitazioni di antichi geroglifici, il ponte di Brooklin e le gondole di Venezia! Sistemazione in hotel. Pernottamento.
Nella foto: Las Vegas

13° giorno
martedì • Las Vegas (Nevada) / Santa Monica (California)

 

Ultima tappa del viaggio per arrivare a Santa Monica, capolinea occidentale della Route 66 e reginetta delle spiagge californiane ma anche elegante cittadina di mare. Pomeriggio a disposizione per passeggiare per la Third Street Promenade, zona sempre piuttosto animata ma chiusa al traffico. Da non perdere: un giro sulla ruota panoramica al Santa Monica Pier, altro simbolo della città. Sistemazione in hotel. Pernottamento.
Nella foto: Santa Monica Pier

14° giorno
mercoledì • Santa Monica (California)

 

Intera giornata completamente a disposizione per proseguire la visita della cittadina, o magari rilassarsi in spiaggia o fare un pò di shopping. Possibile anche recarsi a visitare Los Angeles, situata a poca distanza. Pernottamento
Nella foto: Santa Monica.

15° giorno
giovedì • Santa Monica (California) e partenza

 

Termine dei ns servizi.

ALBERGHI PREVISTI:

• CHICAGO • hotel BEST WESTERN • 3 stelle
• SPRINGFIELD, IL • hotel BEST WESTERN • 3 stelle
• ST. LOUIS • hotel BEST WESTERN • 4 stelle
• SPRINGFIELD, MO • hotel QUALITY SUITES • 3 stelle
• TULSA • hotel QUALITY SUITES • 3 stelle
• OKLAHOMA CITY • hotel QUALITY SUITES • 3 stelle
• AMARILLO • hotel QUALITY SUITES • 3 stelle
• ALBUQUERQUE • hotel BEST WESTERN • 3 stelle
• FLAGSTAFF • hotel BEST WESTERN • 3 stelle
• LAS VEGAS • hotel TROPICANA • 3 stelle
• SANTA MONICA • hotel BEST WESTERN • 3 stelle

 

DETTAGLIO QUOTE:
Quote per persona  con sistemazione:
apr-dic 2013
  • SOLO TOUR
in quadrupla  1.885
in tripla  1.995
in doppia  2.255
in singola  2.695
ragazzi ***  1.375

Le camere triple o quadruple sono provviste di solo 2 letti ad una piazza e mezza (in alcuni casi anche 1.20/1.30 mt). Il prezzo è conveniente, ma le camere sono scomode, soprattutto se a condividere i due letti sono tutti adulti.
*** Quota valida per 1, massimo 2 bambini/ragazzi 7-18 anni sistemati in camera doppia con 2 adulti, senza letti aggiunti. I bambini da 0 a 6 anni non sono accettati sul tour.

 INCLUSO NELLE QUOTE IN TABELLA SOLO TOUR:
• sistemazione negli hotels indicati o similari cat. 3 stelle
• trattamento di solo pernottamento
• mezza giornata visita guidata di Chicago, Albuquerque e Santa Fe
• trasporto in autopullman privato Gran Turismo con aria condizionata dal 3° al 67° giorno
• guida-accompagnatore di lingua italiano/spagnolo
• facchinaggi 1 collo pp negli hotels

 NON INCLUSO:
• 
voli intercontinentali in partenza dall’Italia (quote su richiesta) e relative tasse aeroportuali internazionali
• pasti e bevande
• mance ad autisti e guide
• extras personali negli hotels e nei ristoranti
• tutto quanto non espressamente indicato alla voce “Incluso nelle Quote”

 

ASSICURAZIONE:

Consigliamo di acquistare la polizza assicurativa facoltativa ANNULLAMENTO/MEDICO/BAGAGLIO, il cui costo è di € 95 per persona. Maggiori dettagli sulle coperture alla voce “assicurazione”.

 

PENALI ANNULLAMENTO:

(estratto dal Regolamento)
Al consumatore che recede dal contratto, per casi diversi da quelli previsti nei precedenti commi del presente articolo, saranno addebitate la quota di iscrizione (anche denominata “assicurazione”), le evenuali polizze assicurative integrative, le penali relative alla parte aerea in base a quanto previsto dalla applicazione della relativa tariffa aerea, nonché a titolo di corrispettivo per il recesso, le somme qui di seguito indicate:
• prenotazione individuali di tour organizzati con partenze garantite e guida inclusa: in questi casi la penale in caso di annullamento sarà del 50% fino ad un mese e 1 giorno prima della partenza e del 100% dopo tale termine.

 

NOTE:

• Le quote del tour sono calcolate sulla base del cambio del dollaro Usa al 5 feb 2013. Oscillazioni +/- 3% del tasso di cambio e/o variazioni delle tariffe aeree/tasse dei voli interni potranno comportare un pari adeguamento delle quote come previsto dal Regolamento..

Easy Rider
Itinerario
Route 66
Route 66
Bagdad Cafè
Route 66
Bagdad Cafè
Mojave Desert
Mojave Desert
Las Vegas
Austin
New Orleans
New Orleans
New Orleans

Richiesta Informazioni

Compilando i campi sottostanti verrete ricontatti il prima possibile.

Nome:*
Cognome*
Email*
Città*
Richiesta*
* I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.

Versione per stampa